Laboratori interculturali per bambini con il musicista africano HADO IMA dal Burkina Faso. I laboratori sono condotti da Hado Ima, musicista Griot originario di un villaggio remoto del Burkina Faso di nome Boulsa. 
Polistrumentista, Hado suona la Kora, una sorta di arpa tradizionale africana, il kunde (la chitarra tradizionale africana), ogni tipo di percussioni tra cui le calebasse (zucche africane), il tamburo ad acqua, il doum-doum-ba e naturalmente il djembé di cui è indiscusso maestro. 
Canta canzoni tratte da temi tradizionali africani che rielabora secondo nuove ritmiche e influenze personali. 
Parla italiano ed è in grado di trasmettere al pubblico racconti, proverbi, storie della tradizione del suo villaggio legate all’animismo e al significato “magico” della vita che per gli africani è reale e presente quotidianamente. Hado è un Griot alle prese con la trasformazione del suo ruolo, da cantastorie tradizionale a messaggero nel mondo di una cultura in via d’estinzione.
Inoltre porta una testimonianza diretta su temi quali la desertificazione, la mancanza d’acqua e la situazione sociale del suo paese, classificato tra i più poveri del mondo.

Slider image
Slider image
Slider image

I laboratori offerti da Watinoma si suddividono nelle seguenti tipologie:


INCONTRIAMO UN GRIOT

Favole e musica di un cantastorie africano Nei villaggi africani, in mancanza di documenti scritti, la figura più importante demandata alla conservazione e alla
trasmissione della cultura e della memoria era colui che i francesi hanno chiamato “Griot”, “Yeumà” in lingua moré, “Djeli” in lingua bambarà e molti altri nomi ancora;
discendente da una famiglia di sacerdoti-musicisti, una sorta di biblioteca vivente che attraverso il racconto e la musica dei suoi strumenti parlanti, trasmetteva il sapere degli antenati e la storia del suo popolo, alle nuove generazioni.
I Griot sono i cantastorie dell’Africa.

  • Conosciamo un Griot africano e impariamo a salutarlo nella sua lingua.
  • Parliamo delle sue origini: come sono le case, che animali ci sono, cosa fanno i bambini (proiezione di foto).
  • Impariamo alcuni giochi e indovinelli dei bambini africani.
  • Il Griot ci racconta una favola africana, con un significato nascosto.
  • Conosciamo gli strumenti a percussione: tamburi, maracas, calebasse e impariamo dei semplici ritmi da suonare tutti insieme.
  • Cantiamo insieme una canzone africana.

RITMI TRIBALI

  • Costruiamo e suoniamo insieme gli strumenti africani
  • Costruzione di strumenti musicali con materiali di riciclo e laboratorio di ritmo.
  • Impariamo che anche con materiali apparentemente “di scarto” e con un po’ di creatività ci si può divertire!
  • I bambini costruiscono i propri strumenti sotto la guida di Hado. Alla fine si suona tutti insieme!!

MASCHERE AFRICANE Gli spiriti della natura danzano

In Africa la Natura è molto potente, non come qui … dove è stata tutta coperta dal cemento, dalle strade asfaltate, dai palazzi!
La Forza della Natura anima e entra dentro tutti gli elementi: alberi, fiumi, pietre, montagne, animali …
In Africa ci sono famiglie speciali: le famiglie delle maschere. Loro conoscono il segreto, tramandato di padre in figlio per costruire delle maschere in cui abita qualche spirito della natura o degli antenati. Guardiamo un breve video delle maschere africane.
Per un giorno entriamo a far parte della famiglia delle maschere e costruiamo la maschera di qualche spirito della natura o degli antenati. Per finire, le maschere ballano al ritmo di percussioni.

C’ERA UNA VOLTA UN BAOBAB

  • Percorso multisensoriale alla scoperta di alberi e frutti a africani Il burro di karité si mangia? Di cosa sanno le caramelle di baobab? Il miglio lo mangiano solo gli uccellini? Il cotone da dove arriva?
  • Proiezione di foto e presentazione di materiali: laboratorio sensoriale per guardare, toccare, annusare, gustare i prodotti africani.
  • Il Griot Hado ci racconta la storia di un Baobab magico.
  • Costruiamo il nostro baobab per esaudire tutti i nostri desideri.

ACQUA IN MUSICA I suoni e i colori dell’acqua

Parliamo dell’ACQUA, cosa si fa, cosa non si fa con l’acqua, da dove viene. L’acqua in Africa, più preziosa dell’oro.
Collage polimaterico per rappresentare l’acqua. Disegniamo le onde sul foglio, ritagliamo con le mani l’acqua dalle foto delle riviste e incolliamo sulle righe, disegniamo quello che sta nell’acqua e incolliamo tra le onde.
Dopo i colori sperimentiamo anche i suoni dell’acqua: tamburo ad acqua, acqua che scorre, che fa le bolle, bicchieri con acqua, acqua che cade, pioggia “palo de agua”. Facciamo un concerto che sembra una tempesta.

“SEGNI DI TERRA AFRICANA”

Pittura di simboli con colori vegetali su tessuto Le decorazioni geometriche africane nascondono tanti significati da scoprire insieme al Griot che accompagna l’attività. Li disegneremo su teli di cotone utilizzando anche coloranti vegetali secondo l’antica tecnica bogolan. Introduzione con la proiezione di foto di case decorate e video girato in Burkina sulla tecnica di decorazione dei tessuti.